Ferrero Gussago Maria

Cellatica (Bs) 1893 – 1982, pittrice che ha operato in Liguria.

Attiva a Cellatica e ad Albisola Capo, è stata una degli esponenti del Secondo Futurismo; con gli artisti di questo gruppo, nel 1942, ha partecipato alla Biennale di Venezia presentando alcune opere, tra cui un ritratto ad olio di Farfa.
Nel 1943 ha aderito al Gruppo Futurista Sant’Elia ed ha partecipato alla quarta Quadriennale romana.
Ebbe l’apprezzamento di Marinetti per le opere di aeropittura.
Negli anni Cinquanta si è avvicinata alla sperimentazione di natura neodadaista, pur mantenendo stretti riferimenti con l’esperienza savonese maturata a contatto con Farfa e Tuilio d’Albisola.
Agli inizi degli anni Sessanta, fortemente influenzata da Lucio Fontana, si impegnò in una ricerca spaziale che pervenne al multipli in plastica ed alle costruzioni tridimensionali degli anni Settanta.

Tra le personali si ricordano: Galleria Gian Ferrarl, Milano, 1939; Galleria Natarella, Savona, 1945, 1946; Galleria Montenapoleone, Milano, 1963, ’64, ’67; Galleria Il Brandale, Savona, 1978; Centro del Portello, Genova, 1980.

Marcar el enlace permanente.