Rosa Rosà – Edyth von Haynau

Vienna 1884 – Roma 1978, è stata una scrittrice e disegnatrice austriaca naturalizzata italiana, esponente del Futurismo.

Nata a Vienna da una famiglia dell’aristocrazia, fu educata in casa da precettori e solo ormai adulta frequentò la scuola d’arte a Vienna contro il parere familiare. Conobbe nel 1907 e sposò nel 1908 lo scrittore italiano Urlico Arnaldi, con il quale ebbe quattro figli tra il 1909 e il 1915. Venne a contatto con il movimento del Futurismo durante la prima guerra mondiale, mentre il marito era al fronte.

Nella sua attività letteraria e artistica adottò lo pseudonimo di Rosa Rosà, da una omonima cittadina veneta. Si interessò di letteratura, disegno e grafica.

Scrisse un primo esempio di fantascienza femminista con Una donna con tre anime (1918). L’altro romanzo futurista che scrisse è Non c’è che te! (1919).

Marcar el enlace permanente.