• I Plastici Paroliberi

    I Plastici Paroliberi

    I Plastici Paroliberi. Manifesto Sintetico Futurista, Gennaio 1922               Le parole in libertà liberarono l’ispirazione lirica dalla metrica tradizionale e diedero, con la deformazione delle parole, la nuova ORTOGRAFIA LIBERA ESPRESSIVA (MARINETTI – 1913). Questa deformazione di parole è maggiormente sentita dai…

  • La Pittura dei Suoni, Rumori, Odori

    La Pittura dei Suoni Rumori Odori

    La Pittura dei Suoni, Rumori, Odori. Manifesto futurista, 11 Agosto 1913 Prima del 19° secolo, la pittura fu l’arte del silenzio. I pittori dell’antichità, del Rinascimento, del Seicento e del Settecento non intuirono mai la possibilità di rendere pittoricamente i suoni, i…

  • L’onomalingua, Verbalizzazione astratta

    L'onomalingua Verbalizzazione astratta

    L’onomalingua, Verbalizzazione astratta, 1916 E’ derivata dall’onomatopea, dal rumorismo, dalla brutalità delle parole in libertà, futuriste. E’ il linguaggio delle forze naturali: vento-pioggia-mare-fiume-ruscello-ecc. degli esseri artificiali rumoreggianti creati dagli uomini: biciclette, tram, treni, automobili e tutte le macchine, è l’assieme delle emozioni…

  • La tecnica della Nuova Poesia

    La tecnica della Nuova Poesia

    La tecnica della Nuova Poesia, Aprile 1937 Per ringraziare Bruno Corra che nel «Popolo d’Italia» studia mirabilmente le parole in libertà del mio Poema Africano della Divisione 28 Ottobre e per confutare molte critiche credo utile precisare la nostra tecnica poetica. Dopo…

  • La Musica Futurista

    La Musica Futurista

    La Musica Futurista. Manifesto tecnico. 1910               Tutti gli innovatori sono stati logicamente futuristi, in relazione ai loro tempi. Palestrina avrebbe giudicato pazzo Bach, e così Bach avrebbe giudicato Beethoven, e così Beethoven avrebbe giudicato Wagner.               Rossini si vantava di aver…

  • Lirismo sintetico e sensazione fisica

    Lirismo sintetico e sensazione fisica

    Lirismo sintetico e sensazione fisica, 1 Gennaio 1914 La nuova sensibilità futurista impone al genio lirico, veramente moderno, una più profonda e rapida espressione della vita nostra, poiché il periodo tradizionale (otre gonfio di vento in cui ronza una mosca-pensiero) viene fatalmente…

  • L’improvvisazione musicale

    L’improvvisazione musicale

    L’improvvisazione musicale, Manifesto Futurista, Marzo 1921 letto da Marinetti a Roma (Sala Bragaglia), il 1° Marzo 1921, inaugurando l’Esposizione dei giovani pittori futuristi: Bartoccini, Caliari, Castellazzi, De Nardis, Fornari, Mantia, Masnata, Morpurgo, Pannaggi, Verderame. – I futuristi Bartoccini, Mantia, Pasini e Silva…

  • La flora futurista

    La flora futurista

    La flora futurista ed equivalenti plastici di odori artificiali. Manifesto Futurista, Novembre 1924 Basta coi fiori naturali.               Dobbiamo ormai constatare la decadenza della flora naturale che non risponde più al nostro gusto.               I fiori sono rimasti monotonamente immutabili attraverso i…

  • Dopo il Verso Libero

    Dopo il Verso Libero

    Dopo il Verso Libero le Parole in Libertà, 15 novembre 1913 Per quanto le parole “forma” e “contenuto” siano distinzioni scolastiche e superficiali che esprimono la stessa cosa in materia d’arte, io devo servirmene ancora per chiarire il mio pensiero. Quando noi…